Febbraio 2020

Progetto OLOS@VISIT


Cultorale informa che è partito il progetto OLOS@VISIT. Il progetto prevede la creazione di un simulatore ambientale olografico dove i personaggi interagiscono con il pubblico (utenti). Si tratta di un orizzonte esperienziale unico nel suo genere per comunicare, emozionare, interagire.

Visualizza il poster.

Marzo 2019

Intelligent SOC

Cultorale informa che è partito il progetto INTELLIGENT SOC. Obiettivo del progetto sarà la ricerca, l’analisi e il supporto allo sviluppo di una soluzione di un sistema di analisi e risposta dei dati SOC (Security Operations Center) di nuova generazione e che abbia la capacità di integrare una varietà di tecnologie Big Data open source in uno strumento centralizzato per il monitoraggio e l'analisi della sicurezza.

Febbraio 2019

Logistics AR

Cultorale informa che è partito il progetto LOGISTICS AR. Obiettivo del progetto sarà la ricerca, l’analisi e il supporto allo sviluppo di uno strumento di realtà aumentata per la gestione della logistica, che aiuti l’operatore a identificare rapidamente nel bay i colli nell’ordine indicato nel piano di carico e lo guidi nel posizionarli correttamente sul pallet secondo le istruzioni del piano di carico.

Gennaio 2019

Intelligent Information Management (IIM)

Cultorale informa che è partito il progetto INTELLIGENT INFORMATION MANAGEMENT. Obiettivo del progetto sarà la ricerca, l’analisi e il supporto allo sviluppo di una piattaforma Intelligent Information Management (IEM) che consentirà di individuare e restare focalizzati sugli aspetti di maggior valore dei propri processi di lavoro, disegnare nuove applicazioni sulla base dei processi aziendali e modificarle velocemente ogni volta che cambia l’organizzazione, definire le attività di gruppi omogenei di utenti e misurarne l’avanzamento e l’efficienza, archiviare e ricercare facilmente documenti e informazioni.

Gennaio 2019

Real Time Second Screen

Cultorale informa che è partito il progetto REAL TIME SECOND SCREEN. Obiettivo del progetto sarà la ricerca e l’analisi per lo sviluppo di un’applicazione fruibile in device (smartphone, tablet o laptop) che utilizzato durante la visione di una trasmissione/programma televisivo/video in live (First screen) consentirà di sincronizzare automaticamente la trasmissione in onda su base ascolto audio e contestualizzare la stessa in un ambiente interattivo per interagire con lo spettatore.

Marzo 2018

Sistema di analisi predittiva del traffico urbano

Cultorale informa che è partito il progetto SISTEMA DI ANALISI PREDITTIVA DEL TRAFFICO URBANO. Il progetto sarà indirizzato alla ricerca, all’analisi e al supporto dello sviluppo di una soluzione Sistema di analisi predittiva del traffico urbano, tramite l'acquisizione dei dati IOT vehicles (Geotab open data). Nello specifico verrà realizzato un modello di machine Learning che sia in grado di effettuare analisi predittive sul traffico sulla base delle abitudini cittadini storiche, eventi, condizioni meteorologiche e stagionalità.

Gennaio 2018

Progetto Business Process Management

Cultorale informa che è partito il progetto Business Process Management.
Il progetto si occuperà dell’Implementazione di un workflow automatizzato che permetterà di gestire il ciclo di vita dei processi aziendali e supportare il suo miglioramento continuo, utilizzando i dati presenti in una architettura big data.

Dicembre 2017

Realtà aumentata intelligente a supporto della psicoterapia


In data 28/12/2017 la Regione Lazio ha ammesso a sovvenzione il nostro progetto di ricerca “Realtà aumentata intelligente a supporto della psicoterapia” di interesse per supportare una serie di trattamenti di psicoterapia comportamentale e cognitiva.
Il progetto è stato realizzato da Isiway S.r.l. in ATI con Cultorale S.c.a r.l..
Il progetto vuole realizzare una piattaforma che abbia come strumento di fruizione la “Realtà Aumentata” tramite l’utilizzo di occhiali Microsoft Hololens, e che sia in grado, tramite algoritmi di intelligenza artificiale, di poter modulare l’ambiente o le varie funzionalità in base all’umore del paziente ed ai propri gusti. Utilizzando algoritmi di analisi video, che analizzano l’ambiente circostante ed in combinazione con le azioni che il paziente esegue, gli algoritmi di Machine Learning potranno modulare le immagini e le varie funzionalità aumentando le interazioni cognitive.
Finalità del progetto è lo sviluppo di una piattaforma che sia in grado di supportare una serie di trattamenti di psicoterapia comportamentale e cognitiva. Nella fase sperimentale verrà sviluppata e configurata a supporto delle terapie palliative per malattie invadenti in pazienti adolescenti. L’idea è quella di rendere un ospedale, o un qualunque luogo di degenza, un “mondo magico” per i piccoli pazienti tramite l’utilizzo di un dispositivo occhiale che, tramite la Realtà Aumentata, trasforma un mondo asettico e triste per i bambini in un luogo divertente con colori, animali e disegni, in base all’umore del paziente, al sesso e anche rispetto ai suoi gusti.
Tutto ciò darà ai piccoli pazienti la possibilità di volare con la fantasia, distaccandosi dalla realtà di un ospedale e dal problema che stanno vivendo. Inoltre, l’ambiente sarà arricchito con giochi interattivi ed educativi che potranno guidare e spiegare cosa sta succedendo, fino alla possibilità di vedere un cartone animato che interagisce con l’ambiente.
Risultati del progetto sono la ricerca e lo sviluppo di una piattaforma prototipale che sia in grado di supportare una serie di trattamenti di psicoterapia comportamentale e cognitiva, attraverso:

  • la “Realtà aumentata”
  • sistemi di analisi comportamentale e cognitiva basato su Machine Learning
  • sistemi di video analisi, per aumentare l’interazione con l’ambiente
Al progetto è stata concessa una sovvenzione, contributo a fondo perduto, di euro 329.592,18 a valere sulle risorse dell’Avviso Pubblico “LIFE 2020” – POR FESR LAZIO 2014-2010.

Sito Web: www.europa.eu

Dicembre 2017

Intelligent system for passenger profile and screening investigation


In data 28/12/2017 la Regione Lazio ha ammesso a sovvenzione il progetto di ricerca “Intelligent system for passenger profile and screening investigation” confacente al tema della sicurezza nei siti aeroportuali secondo la direttiva Passenger Name Record (PNR) recepita dalla Commissione LIBE (libertà civili) del Parlamento europeo in data 15 luglio 2016.
Il progetto è stato realizzato da Isiway S.r.l. in ATI con Cultorale S.c.a r.l..
L‘obiettivo del progetto è quello di realizzare un sistema di pre-screening intelligente basato su architetture BIG DATA per il controllo dei passeggeri del trasporto aereo con la finalità di aumentare i livelli di sicurezza anti-terrorismo. Il sistema si baserà su ciò che è noto come un Passenger Name Record, spesso abbreviato in PNR.
I PNR sono compilati dalle agenzie di viaggi, vettori aerei e tour operators, contengono informazioni quali le condizioni mediche e le disabilità, le preferenze sui pasti, i mezzi di pagamento, ma anche l’indirizzo di lavoro, la email, l’indirizzo IP se si prenota online e le informazioni personali dei contatti di emergenza.
Queste informazioni vengono immagazzinate in una architettura BIG DATA (Hadoop) che è in grado di analizzarle tramite algoritmi di Machine Learning utilizzando modelli comportamentali, opportunamente ingegnerizzati, che analizzano i PNR con gli archivi dati, black-list messe a disposizione dagli enti governativi e gli Open Source Intelligence (OSINT) disponibili sulla rete (siti web, blog, social network, media, motori di ricerca etc..).
Tali elaborazioni rese affidabili ed efficienti grazie all’architettura di calcolo distribuito caratteristica dell’architettura Hadoop, permettono di assegnare un “punteggio di rischio” di terrorismo alla persona in tempo reale.
Risultati del progetto sono la ricerca e lo sviluppo di una piattaforma prototipale che sia in grado di supportare gli addetti al controllo di un sito aeroportuale nella individuazione, in tempo reale, di persone classificate con un grado di rischiosità sulla base del punteggio calcolato attraverso algoritmi di Machine Learning.

Al progetto è stata concessa una sovvenzione, contributo a fondo perduto, di euro 252.831,77 a valere sulle risorse dell’Avviso Pubblico “AEROSPAZIO E SICUREZZA” – POR FESR LAZIO 2014-2010.

Sito Web: www.europa.eu

Ottobre 2016

SAVE ultimo consortium meeting e conferenza finale

Cultorale informa che nei giorni 29 e 30 settembre si è tenuto a Roma il consortium meeting finale del progetto SAVE; all’interno del meeting di progetto è stata organizzata una conferenza finale dal titolo "Motivazione e (auto)valutazione tra duale, NEET e inclusione giovanile. L’evoluzione dei sistemi di orientamento e personalizzazione degli apprendimenti nel Progetto SAVE”, presso il Centro Frentani di Roma, con la presentazione dei principali risultati ottenuti nel progetto stesso, correlati da interventi da parte di notevoli personaggi appartenenti al mondo del lavoro e delle scuole.
La conferenza è stata un vero successo e ha aperto nuovi orizzonti di applicazione del progetto SAVE al mondo scuole e lavoro.

Settembre 2016

SAVE ultimo consortium meeting e conferenza finale

Cultorale e gli altri partner del progetto SAVE annunciano che il 29 e 30 Settembre 2016 si terranno a Roma le giornate conclusive del progetto; il 29 sarà dedicato alla chiusura del progetto con il confronto tra partner mentre il 30 sarà organizzata una conferenza finale all’interno della quale saranno invitati esponenti del mondo scuole e della formazione.

Scarica l’agenda dei lavori.

Visualizza il poster.

Luglio 2016

SAVE: un esempio operativo di personalizzazione dell’apprendimento

Il modello e il sistema SAVE rappresentano davvero un modello operativo e concreto di attuazione di un percorso di apprendimento personalizzato: acquisizione di consapevolezza, autovalutazione e motivazione, uniti all’approccio biografico, sono il cuore di un percorso di apprendimento basato sui fabbisogni educativi della persona, sulle sue aspettative, sulle sue attitudini, sulla sua biografia rappresentativa fatta anche di apprendimenti e competenze acquisite in contesti informali.
Per questo il sistema SAVE è stato presentato e illustrato durante il corso di formazione in servizio “Personalization, models, strategies and tools” realizzato nell’ambito del programma ERASMUS + mobility da educommunity lo scorso 11-15 Luglio 2016 rivolto a insegnanti e formatori provenienti da tutta Europa.

Giugno 2016

Progetto SPEAKY

Si è concluso brillantemente il progetto SPEAKY, finanziato da PON Ricerca e Competitività 2007-2013, FESR, che ha visto la relazione finale delle attività e le ultime procedure di controllo amministrativo.
Il progetto che ha prodotto un prototipo HW e SW di sistema che consente all’utente di controllare con la propria voce l’ambiente domestico, compresi i sistemi multimediali, affronta da oggi la sfida della sostenibilità nel mercato.

Maggio 2016

SAVE PASSA L’ESAME ALL’UNIVERSITA’!

SAVE System è stato presentato al Dipartimento di Scienze umane dell’università dell’Aquila.
"Prevenzione e contrasto dei fenomeni di abbandono scolastico e NEET. Modelli, strumenti ed evidenze" è il titolo del Seminario che si è svolto l'11 Maggio 2016 presso il Dipartimento di Scienze Umane, dell’Università degli Studi dell’Aquila, in presenza di 40 studenti del corso per Assistenti sociali e operatori sociali.
La prevenzione e contrasto dei fenomeni di abbandono scolastico e NEET passa infatti anche attraverso la formazione dei formatori durante il loro percorso universitario.
Nel corso del seminario il gruppo di studenti è stato coinvolto in una sessione di laboratorio a sperimentare il sistema SAVE discutendo della sua funzionalità ed efficacia.

Aprile 2016

FEEDBACK SUL DIGITAL PORTFOLIO DAL CENTRO SAN VIATOR

Nel mese di aprile il Centro San Viator ha iniziato il piloting per il digital portfolio.
A prendere parte a questa prima fase, sono stati quattro insegnanti e venti studenti. Abbiamo raccolto le opinioni degli studenti e i loro feedback. A gruppi di cinque, gli studenti si sono iscritti al digital portfolio e sono stati in grado di rispondere alle domande con l'assistenza degli insegnanti.
Nella seconda fase svolta nel mese di maggio, altri quattro docenti con un altro gruppo di studenti hanno completato con le stesse modalità il piloting.
Le informazioni raccolte saranno utili per migliorare lo strumento del digital portfolio.

Aprile 2016

SAVE nella cornice europea dell’educazione inclusiva – Sustainable network for Inclusive Education- Conference of the EU Policy Network

Poster session e cena sociale nel corso della conferenza europea Sustainable network for Inclusive Education- Conference of the EU Policy Network che si è svolta a Bruxelles il 12 e 13 Aprile 2016.
Nella cornice dell’educazione inclusiva educommunity (www.educommunity.it) presenta "SAVE - Self awareness Motivation Learning Evaluation 2014-1-IT01-KA202-02472" e "TASK-Teacher Assessing Key Competences in School: authentic task based evaluation methodology 2015-1-IT02-KA201-015399".
Sessioni parallele di lavoro in gruppi misti su:

  • innovazione nell’educazione dei migranti, specialmente i richiedenti asilo e i minorenni non accompagnati;
  • attuazione della dichiarazione di Parigi su : discriminazione, diversità, cittadinanza attiva e anti radicalizzazione;
  • inclusione scolastica: differenziazione delle strategie di insegnamento e coinvolgimento delle comunità e delle famiglie per una governance democratica;
  • competenze chiave e apprendimento basato sulle competenze.

  • Hanno coinvolto esperti e practitioners da tutta Europa per discutere e individuare suggestioni, osservazioni e suggerimenti che sono stati tradotti in Messaggi presentati ai referenti della Commissione Europea D.G. Educazione e Cultura da una Delegazione.

    La poster session è stata l’occasione per condividere i risultati raggiunti dal progetto SAVE con esperti e operatori di tutta Europa.

    Aprile 2016

    Conferenza “Education, participation, integration - Erasmus + for Refugees”

    Cultorale-DIDA, ha partecipato alla conferenza "Education, participation, integration - Erasmus + for Refugees", il 19 e 20 Aprile 2016 Essen, promosso dalla Commissione Europea.
    Il focus è stato sulle strategie per l’inclusione dei rifugiati e i relativi progetti.
    La conferenza è stata una ottima occasione per mostrare il sistema SAVE e il processo di consapevolezza di sé attraverso il sistema di valutazione personale volto a sostenere il target da una condizione di non motivazione e sfiducia, tipico degli studenti in potenziale condizione per diventare ESL e NEET, verso una condizione di gratificazione e motivazione.

    Giugno 2015

    2^ Consortium meeting sul progetto SAVE

    Cultorale informa che nel mese di Giugno si è tenuto il 2 Consortium meeting sul progetto SAVE, di cui Cultorale è partner.
    Il meeting si è tenuto nella città di Loughborough, in Inghilterra ed è stata una ottima occasione per i partner per affrontare tematiche progettuali e gestionali del progetto.
    In particolare, argomenti principali sono stati:

  • l’analisi dello strumento per l’autovalutazione;
  • il digital portfolio;
  • i documenti di ricerca e analisi;
  • il sistema tecnologico del progetto;
  • definizione del pilota;
  • dissemination e valorizzazione del progetto e analisi della qualità;s

  • Per vedere il dettaglio dell’agenda clicca qui

    Febbraio 2015

    Self Awareness, evaluation and motivation system Enhancing learning and integration and contrast ELS and NEET

    Dida e Cultorale informano che per il giorno 19 Febbraio 2015 è stato organizzato un interessantissimo seminario dal titolo "Self Awareness, evaluation and motivation system Enhancing learning and integration and contrast ELS and NEET" presso la sede del CIOFS, in Via di San Saba 14, Roma, dove sarà possibile ascoltare relatori di livello nazionale, rappresentanti di istituzioni pubbliche e private, su alcuni temi salienti trattati da diversi progetti europei in corso, tra cui SAVE e Enterprise4all in cui Dida e Cultorale sono Partner.
    L'ingresso è libero e aperto a tutti gli operatori del campo. Qui disponibile l'agenda del seminario.

    Gennaio 2015

    1^ Consortium meeting sul progetto SAVE

    Dida e Cultorale informano che il 15 e il 16 Dicembre 2014 si è svolto a Roma, presso la sede CIOFS, il 1 Consortium Meeting del Progetto SAVE di cui Cultorale è leader di attività di progetto.
    Il Consortium che ha ospitato tutti i Partner di progetto: CIOFS (IT), Apricot (UK), Cultorale (IT), Educommunity (IT), Sanviator (EP), Navreme (CZ) è stata un'ottima occasione per conoscere di persona tutti i partner ed avviare le prime attività pratiche del progetto.

    Settembre 2014

    Progetto SAVE

    Cultorale informa che a settembre 2014 è partito il progetto SAVE, progetto europeo Erasmus+, che si occupa del fenomeno dei NEET (Not (engaged) in Education, Employment or Training): individui che non sono impegnati nel ricevere un'istruzione o una formazione, non hanno un impiego né lo cercano.
    I Partner Europei del progetto sono: CIOFS (IT), Cultorale (IT), Educommunity (IT), Apricot (UK), NAVREME (RC), Centro San Viator (SP).
    Il primo consortium meeting di progetto si terrà a Roma il 15 e 16 Dicembre 2014 presso la sede di CIOFS.

    Dicembre 2013

    Introduzione ai fondi strutturali, bandi regionali, nazionali e locali, bandi di fondazioni e opportunita’ nei programmi europei

    Cultorale ha partecipato all'erogazione presso Unione Italiana Ciechi di un corso di 40 ore su "Introduzione ai fondi strutturali, bandi regionali, nazionali e locali, bandi di fondazioni e opportunita’ nei programmi europei".
    Il corso, erogato tra novembre e dicembre, prevedeva momenti in presenza, testimonianze, documentazione specifica ed esercitazioni.

    Marzo 2013

    Progetto SPARKS

    Presentato come partner insieme ad illustri partner nazionali ed europei nella call LLP 2013-KA4 il progetto SPARKS- Intercultural exchange, inclusion and active Citizenship in Europe.

    Febbraio 2013

    Progetto IES e TRESY

    Presentati come partner insieme ad illustri partner nazionali ed europei nella call LLP 2013 Leonardo da Vinci-TOI i progetti IES- Innovative Technology Enhanced Self evaluation and Learning 2.0 system preventing and contrasting ESL in iVET e TRESY - Tele Rehabilitation System.

    Dicembre 2012

    Progetto SPEAKY ACUTATTILE

    Consegnato il primo stato di avanzamento del progetto SPEAKY ACUTATTILE (SAL 1).


    Progetto Speaky acutattile - YouTube